Archivi

FERIE DELLE MESSI – SAN GIMIGNANO, 16 GIUGNO 2012

SABATO 16 GIUGNO

Rocca di Montestaffoli – dalle ore 16,30

Allestimento di un accampamento militare e di quanto alla bisogna

A cura della Compagnia d’Arme della Rocca di Montestaffoli

Piazza Duomo – ore 16,30
Il giorno dell’Amore
Trionfale ingresso nel cuore dell’amata delle Quattro Contrade della Città. Ciascuna di esse vestirà con i colori della Contrada, il Cavallo e il Cavaliere che all’indomani gareggeranno nella Giostra dei Bastoni. Come al primo appuntamento con l’amata ci si presenta sempre profumati, così “il vento vien vinto” dai profumi della primavera che trionfa nella città dell’amore.
Piazza delle Erbe – dalle ore 17
Mano nella mano al mercato
Forse qualcosa si potrà trovare, forse un regalo da offrire alla propria donna, forse un attimo di reminescenza del primo incontro, forse l’amore perduto. Qui, dove l’antico mercato offre ricordi del tempo passato, i miracoli possono realmente accadere (e non sarebbe la prima volta).
Piazza Duomo – ore 17
Le finestre delle Belle
Se è pur facile conquistare il cuore e l’amore della Città, lo stesso non può dirsi per le fanciulle che la abitano: occorrerà battersi con i rivali manifestando tutta la propria devozione. Allora, forse, l’amore nascerà. Le fanciulle, rinchiuse nelle loro antiche case, sono guardate a vista dalle guardie dei gelosi genitori. Solo una finestra è aperta: con una fune e con astuzia e forza sarà possibile raggiungerla.
Animazione con le Contrade di San Gimignano e il Pubblico
 
Piazza Duomo – ore 18
Il nemico d’Amore
Molti sono i nemici dell’Amore: i vecchi gelosi, i genitori possessivi, i giovani che sol vogliono conquistare la virtù delle fanciulle, e tanti altri ancora. Ma l’Amore, come sempre, trionferà, perché Vincit amor quemque sed numquam vincitur ipse (L’Amore vince ogni cosa e da nessuna cosa è vinto). Ma poiché questo comporta sempre lunghe e tormentate battaglie, battaglia vi sarà, anche qui e ora, fra le schiere dell’Amore e dei suoi Nemici.
Con la partecipazione del Pubblico in armi
Piazza Duomo – ore 19
Tiro alla fune fra i Campioni delle Quattro Contrade – Atto Primo e Secondo
Dimostrare la propria forza alla donna amata è cosa che inorgoglisce l’uomo e nel contempo sapere che il proprio amato è forte, invincibile, fa suscitare nelle donne sentimenti di protezione: “nulla potrà accadermi perché il mio uomo mi difenderà”. Certo, come abbiamo visto, i nemici contro cui misurare la propria forza sono tanti. Dimostrare la propria forza a volte diventa impresa quasi titanica.
Con la partecipazione dei valent’uomini delle Quattro Contrade
Piazza Duomo – ore 19, 45
Gara della Treccia fra le femmine delle Quattro Contrade – Atto Unico
Se gli uomini sono forti, a volte forse mancano di abilità, cosa che, come risaputo e vedremo, appartiene più al gentil sesso.
Con la partecipazione delle valenti donne delle Quattro Contrade
Piazza delle Erbe – dalle ore 20,15
La Carta degli Amanti
Nell’Arcano  Sesto degli antichi  Tarocchi appare un Cupido bendato nell’atto di lanciare contro una o più coppie di amanti i suoi strali d’amore. Coloro che saranno colpiti cadranno vittime di un bellissimo male: un amore ricambiato.
Tiro con l’Arco con gli Arcieri di Castelvecchio e il Gruppo Storico Arcieri Certaldesi
Piazza Duomo – dalle ore 20,15 alle 22
Medioevo
Fanfarenzug di Meersburg, Gruppo Tamburi di San Gimignano (Trombe antiche e Tamburi dei Cavalieri di Santa Fina), Ensemble Medioevo in Danza, Compagnia della Rocca di Montestaffoli (scherma antica), Gruppo Sbandieratori della Città de L’Aquila, Ensemble Trobar con strumenti antichi (musica medievale), Alessandro Vannozzi, giullare.
Piazza Duomo – ore 22
Le Chiavi del Tempo
Divenire immortali per poter vivere un’eterna giovinezza e amare per sempre? Semplice, basta sconfiggere la Morte impossessandosi delle chiavi del tempo. Questo pensò un cavaliere che sfidò la bianca Signora per vivere in eterno. Ma poi si accorse che il suo desiderio era fallace e che invecchiare accanto al proprio amore rendeva la vita degna di essere vissuta.
Realizzazione: Compagnia del Drago Nero

___________________________________________________________________________

SATURDAY 16 JUNE

Rocca di Montestaffoli – from 4.30 p.m.

Setting up of a military camp and everything necessary

By the Compagnia d’Arme della Rocca di Montestaffoli

Piazza Duomo – 4.30 p.m.
The day of Love
Triumphant entrance into the heart of the beloved by the Four Contradas of the City. Each of them will wear the colours of the Contrada, the Horse and the Rider that will compete the following day in the Giostra dei Bastoni. Like when on a first date with your beloved one, you arrive scented with perfume, so “the wind shall be won” by the scents of spring, triumphing in the city of love.

Piazza delle Erbe – 5.00 p.m.
Hand in hand at the market
Maybe you’ll find something, perhaps a gift for your lady, perhaps a moment of reminiscence of the first time you met, or perhaps of a love lost. Here, where the antique market offers reminders of days gone by, miracles really can happen (and it wouldn’t be the first time).

Piazza Duomo – 5.00 p.m.
The windows of the Beauties
While it’s easy to win the heart and love of the City, the same cannot be said for the young girls that live there: you have to beat your rivals, displaying all your devotion. Then, maybe, love will blossom. The girls, closed in their antique houses, are watched over closely by the guards of jealous parents. Only one window is open: with a rope and a little skill, you might just be able to reach it.
Entertainment with the Contradas of San Gimignano and the Audience
 
Piazza Duomo – 6.00 p.m.
The enemy of Love
Love has many enemies: jealous old people, possessive parents, young men who just wish to win the virtue of maidens and many, many more. But Love, as always, will triumph, because Vincit amor quemque sed numquam vincitur ipse (Love wins over all things and by no one thing is ever beaten). But because this always implicates long and tortured battles, battles there will be, here and now, among the lines of Love and its Enemies.
With the participation of the Armed Audience

Piazza Duomo – from 7.00 p.m.
Tug of War between the Champions of the Four Contradas – Acts One and Two
Men take immense pride in proving their strength to the women they love and sentiments of protection are aroused in women who know that their men are strong and invincible: “nothing can harm me because my man will defend me”. Obviously, as we’ve seen, there are numerous enemies to be fought off. Proving your strength sometimes becomes an almost titanic feat.
With the participation of the valorous men of the Four Contradas

Piazza Duomo – 7.45 p.m.
Contest of the Braid between the ladies of the Four Contradas – One Act
If the men are strong, sometimes they lack a little ability, which, as we know and will see, is held to a greater extent by the ladies.
With the participation of the valorous ladies of the Four Contradas

Piazza delle Erbe – from 8.15 p.m.
The Card of the Lovers
In the Sixth Arcane of the antique Tarot Cards there is a blindfolded Cupid intent on firing his arrows of love at one or more couples. Those that are hit will fall victim to a beautiful illness: requited love.
Archery Display with the Arcieri di Castelvecchio and Gruppo Storico Arcieri Certaldesi

Piazza Duomo – from 8.15 p.m. to 10.00 p.m.
Medieval Displays
Fanfarenzug di Meersburg, Gruppo Tamburi di San Gimignano (Ancient trumpets and drums of the Knights of Santa Fina), Dance Ensemble Medioevo in Danza, Compagnia della Rocca di Montestaffoli (antique fencing), Gruppo Sbandieratori della Città de L’Aquila, Ensemble Trobar with ancient instruments (medieval music), Alessandro Vannozzi, jester.
 
Piazza Duomo – 10.00 p.m.
The Keys of Time
Would you like to become immortal to enjoy eternal youth and love forever? Easy, all you have to do is defeat Death, taking possession of the keys of time. This is what a knight who challenged the White Lady to gain eternal life thought. But then he realised that his desire was faulted and that growing old with the woman he loved was what made life worth living.
Staged by: Compagnia del Drago Nero

Il 25 Aprile a San Gimignano…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

San Gimignano’s Treasures hunt

The “San Gimignano’s Treasures hunt”  is an interesting path, a mix of puzzles, riddles and pitfalls along the streets of the medieval towered village.  Participants may address to our ticket office and ask for the starting kit (available in Italian, English and French).  For more info, please, contact us at booking@sangimignano1300.com

Enjoy it!

Regala SanGimignano1300 con Smartbox!

Con la bella stagione è arrivato finalmente il periodo per il puro svago fra amici e in famiglia: cosa ne pensate di trascorrere una giornata all’insegna del divertimento nel borgo medievale di San Gimignano? Vi sembra un’idea interessante?

Allora basta acquistare uno dei cofanetti Smartbox (“A tutto svago” o “Divertimento per due“), dove, tra le tante proposte, troverete la visita al Museo SanGimignano1300 e la nostra “Caccia ai Tesori di San Gimignano”.  Non vi ricordate di cosa si tratta? “Male, molto male” risponderebbe il nostro responsabile dell’area didattica…quindi vi suggerisco di leggere qui!
Vi aspettiamo a San Gimignano per un’avventura straordinaria, unica e imperdibile tra i segreti di un borgo che profuma ancora di Medioevo!!!

PS.
Chi ha già scoperto San Gimignano grazie alla nostra “Caccia ai Tesori” può inviarci le foto (f.cundari@sangimignano1300.com) e saremo felici di pubblicarle sui nostri social media.
Grazie!!!

AGT Toscana e AGT Siena partecipano alla rinascita di Palazzo Campatelli a San Gimignano

Le associazioni delle guide turistiche aderiscono all’iniziativa del FAI per il restauro di un palazzo storico a San Gimignano, con una donazione che contribuisce alla fruibilità di Palazzo Campatelli, una delle 13 torri inserite nel patrimonio dell’umanità dall’Unesco…

AGT Toscana e AGT Siena partecipano alla rinascita di Palazzo Campatelli a San Gimignano.

Corso di grafica a San Gimignano…

COMUNICAZIONE “DI SERVIZIO”:
Tina, amica del nostro Centro per le Arti SanGimignano1300, sta organizzando un corso di grafica digitale a San Gimignano.
In esclusiva vi informo che le lezioni saranno in orari serali, quindi… niente scuse “lavorative” e passate parola!

Fondamenti di grafica digitale con Gimp

Lezione 1
•    Introduzione a Gimp 2.0: l’area di lavoro, le finestre, i pannelli
•    Aprire, salvare e creare un’immagine; i tipi di file immagine (.psd, .xcf, .jpeg, .gif..)
•    I livelli
•    I colori (parte 1): l’istogramma, il pannello delle regolazioni, regolare tonalità e colori con i livelli
Lezione 2
•     I colori (parte 2) : regolare tonalità e colori con le curve, regolare saturazione e tonalità
•    Strumenti di ritocco: clona, cerotto, clona in prospettiva, sfoca/contrasta, sfumino, scherma/brucia
•    Strumenti di selezione (parte 1): selezione rettangolare, ellittica, “lazo”
Lezione 3
•    Strumenti per il disegno: gomma, pennello, matita e riempimento
•    Tracciati (cenni)
•    Strumenti di selezione (parte 2): regioni di colore, forbici intelligenti, selezioni libere
Lezione 4
•    Inserire e modificare testo
•    Maschere veloci
•    Trasformazioni: ritagliare e spostare, ruotare e scalare, inclinazione, riflessione e prospettiva
•    Filtri (inizi)
Lezione 5
•    Filtri e trasformazioni: panoramica
•    Rendering
•    Personalizzazione: aggiungere pennelli e script

Per ulteriori informazioni e per iscrizioni contattare l’indirizzo mail info@cultureattive.org.
Sul sito internet di Culture Attive sono disponibili i moduli per l’iscrizione al corso.

Laboratorio del sapone a San Gimignano!

Buongiorno!
Dopo questa lunga assenza ritorniamo con un interessante guest post scritto da Tina Fasulo, amica del Centro per le Arti SanGimignano1300 e “scrittrice” di altri post inerenti San Gimignano. Il suo è il racconto di “donzelle di ogni età alle prese con mestoli e vapori all’esterno della Sala di Cultura…“.
Buona lettura e grazie a Tina!

Sabato 25 febbraio 2012, Sala di Cultura, San Gimignano.

Molti turisti si aggirano sorpresi in via San Giovanni, nel rimirare delle donzelle di ogni età alle prese con mestoli e vapori all’esterno della Sala di Cultura… potrebbero sembrare esperimenti di stregoneria moderna, invece le donne si prodigano in un’arte antica: la produzione artigianale del sapone.
Le partecipanti del seminario di Biocosmesi, promosso dall’associazione Culture Attive, hanno avuto l’opportunità di mettere in pratica le nozioni teoriche apprese, guidate dalla docente.
Prima di iniziare, si sono formati tre gruppi di quattro persone, ed ogni gruppo aveva a disposizione un kit comprendente un becher, una brocca di plastica, dei mestoli e dei bicchieri di plastica, usati come stampini per il sapone.

Ingredienti:

  • olio di Vinaccioli, componente del sapone
  • olio di mandorle dolci, componente del sapone
  • olio di cocco, componente del sapone
  • acqua distillata
  • soda caustica in grani
  • olii essenziali, per profumare il sapone
  • argilla bianca, usato come colorante
  • cacao amaro in polvere, usato come colorante
  • menta essiccata in foglie
  • guanti
  • bicchieri di plastica, come stampini per il sapone

Fase 1
Abbiamo pesato in un becher di vetro gli olii che comporranno il nostro sapone: olio di mandorle (100g), vinaccioli (50g), olio di cocco (350g).

Fase 2
L’olio di cocco è fornito allo stato solido ed ha la consistenza del burro. Pertanto, su una piastra elettrica il composto viene sciolto.

Fase 3
Si pesano 150 ml di acqua distillata in una brocca di plastica e separatamente, in un bicchiere di plastica, versiamo 80g di soda caustica. Successivamente, si fanno reagire la soda e l’acqua in luogo all’aperto, a causa dei vapori tossici emessi dalla soda. Perché la reazione sia conclusa, la temperatura del composto deve salire a 80°: per questo ci si attrezza di termometro. Successivamente, la stessa temperatura deve scendere fino a 45°, in modo da innescare la reazione di saponificazione con gli olii, che deve essere riscaldato alla stessa temperatura. L’acqua, per scendere alla temperatura di 45°, doveva essere rimescolata continuamente per mezzo di una spatola…

Fase 4
Il composto di olii viene emulsionato con acqua e soda versata a filo per ottenere la reazione di saponificazione; entrambi i reagenti sono a temperatura di 45°. Mano a mano che si mescola, il colorito del composto si opacizza.
Per velocizzare l’operazione, si utilizza un minipimer.
Una volta che il composto si è rappreso, si aggiungono al sapone dei coloranti naturali e delle essenze, per conferirgli il profumo… precisiamo che un sapone artigianale non è così profumato come le saponette acquistate al supermercato o in profumeria. Spesso aziende importanti di detergenti non producono neppure il sapone, in quanto la sua produzione è affidata ad impianti industriali che inviano a queste aziende della “pasta di sapone”. Questa pasta viene poi trattata con essenze e coloranti a piacimento.

Fase 5
Con un contagocce si prelevano 2ml di olio essenziale, che verrà aggiunto al sapone “liquido” insieme a del cacao in polvere.
Il composto viene poi versato in bicchierini di plastica e messo a riposare con dei tovaglioli sopra, a mò di coperta. I gruppi hanno realizzato due tipi di sapone: uno con cacao in polvere e l’altro con argilla bianca e menta in foglie.
Il sapone deve essere lasciato ad essiccare nei contenitori per circa 2-3 giorni.
Una volta rimosso l’involucro, prima di essere utilizzati devono stagionare per circa un mese.

Il risultato finale è questo:

Un’esperienza sensazionale, volta a riscoprire il senso della collaborazione e della creatività e quelle arti un tempo comuni ai nostri progenitori… possiamo affermare in modo scontato “da ripetere”!

Tina Fasulo

Questo slideshow richiede JavaScript.

Carnevale a San Gimignano…

La sorpresa di oggi – anche per noi – è la prima sfilata di carri allegorici del Carnevale di San Gimignano. Vi siete persi quest’appuntamento? Nessun problema… Il Carnevale a San Gimignano si svolgerà anche nei giorni 5 – 12 – 19 Febbraio.
Intanto un po’ di foto (mi dispiace per la bassa qualità) appena scattate…

 

 

 

 

 

TooMuchSanGimignano!

Oggi… Guest post di Valentina Dainelli, che ci presenta il suo nuovo progetto TooMuchTuscany, nato in collaborazione con la giovane startup map2App. Si tratta di una serie di mini-audio guide sui borghi più belli della Toscana, come San Gimignano, Volterra, Cortona e Pienza. Le guide TooMuchTuscany sono disponibili per iPhone e Android.  I contenuti, le fotografie, gli audio, in italiano e inglese, sono stati interamente realizzati da Valentina Dainelli, mentre la parte e grafica è stata realizzata in collaborazione con Pietro Ferraris di map2app.

Buona lettura e un ringraziamento speciale a Valentina!

TooMuchSanGimignano è una vera e propria mini audio guida che vuole mostrare tutte le bellezze di questo splendido borgo della Toscana. San Gimignano è rinomata per le sue alte torri, che rendono il suo skyline inconfondibile, e per il suo originale aspetto medievale che ci riporta indietro nel tempo. Un piccolo gioiello da scoprire insieme ai suoi musei, i suoi palazzi e le sue torri. E questa applicazione intende accompagnare i visitatori alla scoperta di San Gimignano e dei suoi tesori, scoprendone le storie, le leggende e le curiosità grazie ad una voce narrante. Essendo una guida TooMuchSanGimignano offre anche tutte le informazioni turistiche necessarie a trascorrere un piacevole soggiorno, come orari di apertura e chiusura di musei e palazzi, indirizzi di farmacie, ristoranti e parcheggi. Le guide di TooMuchTuscany hanno tutte quelle informazioni che convenzionalmente ci si aspetta da una guida, quali orari di apertura, informazioni su farmacie, ristoranti e parcheggi, ma hanno anche una serie di informazioni non convenzionali quali leggende, curiosità e ricette tipiche. Inoltre anche le informazioni su musei e punti di interesse da visitare, corredate di una ricca gallery fotografica, sono state scritte come un racconto, come se lo scrittore fosse accanto al visitatore. Infine, ciliegina sulla torta, ogni guida è corredata da una serie di contenuti audio, dedicati a tutti quei viaggiatori che a volte non hanno voglia di leggere la guida.
Guarda l’applicazione per iPhone su iTunes!